VITA-LIFE Headquarters Velden / Wörthersee (A)
+43 4274 4499 (08:30 - 12:00)

VITA-LIFE AcquaPhi attivatore d'acqua

Una nuova dimensione per migliorare la qualità dell'acqua potabile.

Acquista ora

Presentazione di VITA-LIFE AcquaPhi

AcquaPhi

VITA-LIFE AcquaPhi è un attivatore d'acqua di forma ovale che trasforma la vostra acqua di rubinetto in acqua sana e di alta qualità. Questo è il primo attivatore d'acqua a "Spettro di frequenza totale" che carica la normale acqua potabile di energia e riorganizza la sua struttura in una forma naturale, armoniosa. I collegamenti tra le singole molecole in gruppi più grandi di molecole, "cluster d'acqua", ottengono di nuovo la struttura esagonale.

Semplice da installare

  • AcquaPhi Micro

    25 cm
    Cucina
    Cucina
    Sul piano di lavoro
    Nell'armadietto sotto il lavello

    VITA-LIFE AcquaPhi "Micro" ha un'altezza di circa 25 cm, è mobile ed è facile da collocare cioè montare. È pratico per prendere l'acqua. Per esempio, il collocamento / il montaggio sotto il lavello in cucina o dietro il rubinetto del piano di lavoro.

  • AcquaPhi Mini

    50 cm
    Cucina
    Cucina
    Sul piano di lavoro
    Nell'armadietto sotto il lavello
    Bagno
    Bagno
    Tubo doccia

    VITA-LIFE AcquaPhi "Mini" ha un'altezza di circa 50 cm ed è molto semplice da montare dove voi volete. Sul tubo doccia, nell'armadietto sotto il lavello o sul piano di lavoro in cucina. Per le piccole famiglie (appartamento) è adatto anche per il montaggio nella condotta principale dell'acqua.'

  • AcquaPhi Home

    60 cm
    In casa
    In casa
    Condotta generale dell'acqua
    Fuori
    Fuori
    Condotta generale dell'acqua

    VITA-LIFE AcquaPhi "Home" è concepito per tutta la casa di una famiglia. Viene montato nella condotta generale dell'acqua dietro al contatore o alla pompa dell'acqua.

Inoltre VITA-LIFE AcquaPhi è molto pratico

  • Funziona senza elettricità
  • Non contiene filtri
  • Ist senza manutenzione

Capire e copiare la natura

- Viktor Schauberger

Come funziona

Il concetto di VITA-LIFE AcquaPhi si basa sulle conoscenze del naturalista e ricercatore dell'acqua Viktor Schauberger. La vita interna dell'attivatore d'acqua rappresenta un sistema altamente complesso: L'acqua "viene vorticizzata" in tubi a spirale. In modo che viene alterata la sua struttura molecolare. L'acqua viene condotta a rotazioni. Le direzioni delle rotazioni cambiano costantemente e si creano campi magnetici.

La tecnica del vortice

  • La struttura molecolare

    VITA-LIFE AcquaPhi funziona in base alle caratteristiche elettromagnetiche dell'acqua e della sua struttura molecolare.

  • vorticizzazione potente

    Ristrutturazione e rivitalizzazione dell'acqua grazie alla creazione di una potente vorticizzazione.

  • Riduce gli effetti del danneggiamento

    AcquaPhi è in grado di ridurre gli effetti secondari delle sostanze contaminanti nell'acqua e dare all'acqua la capacità di eliminare le sostanze nocive.

  • Aumenta il contenuto d'ossigeno

    L'acqua esagonale penetra nelle cellule con maggiore velocità. Aumenta lo scambio di sostanze nelle cellule, può aumentare il numero dei globuli rossi e in tal modo aiuta ad avere più ossigeno nel sangue.

  1. DNS
    PHI
    L'ANGOLO AUREO
  2. I CAMPI MAGNETICI

Acqua strutturata in forma esagonale

Con il trattamento con VITA-LIFE AcquaPhi l'acqua riceve più "vitalità". La struttura dell'acqua viene riorganizzata in unità minori, esagonali (= cluster). Allora queste strutture esagonali corrispondono all'acqua naturale delle fonti di montagna. Spesso viene considerata come "l'acqua più sana".

Usi & benefici

  • Cura del corpo

    Facendo la doccia o il bagno con l'acqua attivata può rendere la pelle più liscia e delicata. Rimane calda più a lungo perché l'acqua attivata conduce e trattiene il calore.

  • Cucina

    L'acqua nella pentola bolle più velocemente e gli alimenti preparati nell'acqua attivata piacciono di più e sono più freschi.

  • Riscaldamento

    Grazie all'acqua attivata avrete meno calcare nelle tubature e negli scaldabagno. Poiché conduce meglio e trattiene il calore, in tal modo possono diminuire le vostre spese per l'energia.

  • Animali

    Gli animali domestici preferiscono per istinto l'acqua attivata se hanno scelta. Le mucche che bevono l'acqua attivata, producono latte di qualità migliore. Le api producono miele di qualità migliore e vengono attaccati più di rado dai parassiti.

  • Piante

    Le piante che vengono annaffiate con l'acqua attivata, spesso danno un'impressione più stabile, crescono più velocemente e danno più frutti di qualità migliore.

  • Pulizia

    L'acqua attivata non produce il calcare usuale ma l'aragonite - una forma "soave" di calcare che non si deposita affatto o si deposita minimamente e può essere rimosso facilmente. Probabilmente la lavatrice non avrà più calcare. Questo vale anche per i bollitori d'acqua e gli impianti di riscaldamento.

  • Nuotare in piscina

    Se possedete la piscina, vi servirà meno cloro e l'acqua avrà maggiori effetti positivi sulla vostra pelle.

acqua esagonale

Cos’è l'acqua esagonale?

Com’è composta l'acqua nella sua forma originale? Da questa domanda è partito il ricercatore dell'acqua il Prof. Dottore in medicina Mu Shik Jhon nelle sue ricerche.

La sua nozione: la struttura esagonale (greco „hexa“ = sei e „gonia“ = angolo) sembra che sia la struttura naturale dell'acqua. L'acqua che proviene dai pozzi profondi o dai ruscelli intatti è composta in questo modo - a differenza dell'acqua del rubinetto che deve fare più fermate prima di finire nel nostro bicchiere.

Questo esagono è composto di sei molecole d'acqua disposte intorno al centro in forma di stella - l'aspetto ricorda un cristallo di ghiaccio. Quanti più cosiddetti cluster si possono trovare nell'acqua - essa è più ordinata e strutturata - tanto più aumenta il suo valore, sostiene Jhon.

L'acqua esagonale agisce nella più piccola unità del corpo umano: la cellula.

In questo modo può avere effetti positivi su tutto l'organismo perché tutto il corpo da capo a coda è composto da bilioni di cellule. Sia che si tratti di una cellula nervosa, epiteliale o sanguigna - l'acqua strutturata accelera lo scambio di sostanze nella cellula.

Qual è la differenza tra l'acqua esagonale e quella del rubinetto?

L'acqua esagonale ha una struttura differente dall'acqua normale del rubinetto.La ricerca dell'acqua ha dimostrato che l'acqua possiede un serbatoio di informazioni.

Ciò significa: l'acqua raccoglie informazioni, tra l'altro sulle sostanze nocive, veleni ecc. tramite la creazione dei cosiddetti cluster. Questi cluster sono più o meno in disordine.

Mentre i cluster nell’acqua esagonale sono più piccoli e strutturati. In tal modo l’acqua può penetrare più facilmente nelle cellule e proteggerle e farle rivivere. L’acqua esagonale non ha conservato le informazioni negative.

L’acqua attivata è buona anche per i bambini.

I neonati hanno nel corpo per lo più solo acqua esagonale. Questo cambia durante gli anni. Quando i bambini bevono l’acqua attivata, introducono nel corpo quello che la natura gli ha dato.

Poco a poco abituate il vostro corpo all’acqua attivata.

L’acqua attivata penetra nella cellula più velocemente che quella normale. Ciò significa: si accelera il processo di rimozione delle sostanze tossiche.

Per non gravare troppo sul corpo – a causa della rimozione veloce delle sostanze tossiche possono manifestarsi sintomi come spossatezza, mal di testa o problemi intestinali – raccomandiamo di incominciare con piccole quantità.

Per questo motivo ha senso montare AcquaPhi solo su un rubinetto. Se siete sani e in forma, potete cominciare con 1 litro al giorno. Per persone con problemi di salute per l’iniziare raccomandiamo un bicchiere al giorno. Giorno dopo giorno aumentate la quantità d’acqua fino ad arrivare a 8-10 bicchieri al giorno.

In questa fase dovete bere minimo 8 bicchieri d’acqua normale al giorno affinché il corpo si possa adattare bene alla nuova acqua. Bevetela fredda o a temperatura ambiente – dipende da come preferite.

Acqua sana

L’acqua "sana" ha la stessa struttura dell’acqua naturale. Non contiene sostanze nocive e dimostra una struttura esagonale. Quanto più l’acqua è strutturata e ordinata, tanto più aumentano le proprietà che stimolano la salute.

Il 70% del nostro corpo è acqua
70%
  • L’acqua esagonale rimuove le sostanze tossiche, deacidifica e purifica il corpo in modo più veloce e dettagliato.

    Le sostanze tossiche, i metalli pesanti e le altre sostanze accumulate nel nostro corpo durante gli anni che non sono state rimosse con l’acqua normale, vengono espulse con l’urina.

  • Le cellule la assorbono meglio.

    Le sostanze minerali e nutritive penetrano più facilmente nelle cellule.

  • Contribuisce a difendere le cellule.

    Poiché nelle cellule viene introdotta l’acqua che ha già la qualità dell’acqua delle cellule.

  • Accelera lo scambio di sostanze.

    Grazie a ciò ha effetti positivi sulla digestione e può aiutare a dimagrire.

  • Aiuta a restare giovani.

    L’acqua strutturata aiuta le cellule a fornirsi meglio d’acqua perché nel processo di invecchiamento le cellule perdono acqua.

  • Fa rinascere e stare in forma.

    Cresce il numero di globuli rossi e le cellule ricevono più ossigeno – questo dona forza ed energia.

Dati tecnici


  1. 26 cm
    AcquaPhi Micro
    Campo di applicazione Uso mobile, applicazione su un unico rubinetto per acqua potabile
    Portata del flusso dell’acqua a 5 bar 400 (litri all'ora)
    Dimensioni del giunto bullonato di connessione 3/8"
    Diametro interno del tubo 8 mm
    Materiale del sistema di tubi Tubo ondulato flessibile in acciaio pregiato
    Materiale del basamento Polistirolo
    Temperatura d’acqua e temperatura in esercizio ammesse da 0,5°C a 60°C
    Pressione massima in esercizio 15 bar
    Dimensioni
    (altezza, profondità, larghezza)
    25 x 18 x 18 cm
    (incluso supporto fisso)
    Superficie per il montaggio del supporto 18 x 18 cm
    Peso senza carico 0,7 kg
    Il prezzo di vendita IVA inclusa 930, EURO-
  2. 50 cm
    AcquaPhi Mini
    Campo di applicazione Per l’acqua potabile, la doccia e la vasca. (È possibile il montaggio nella condotta principale dell'acqua negli appartamenti piccoli - con 1/2" tubi per l’acqua –. Casomai riduzione della capacità di flusso.)
    Portata del flusso dell’acqua a 5 bar 1000 (litri all'ora)
    Dimensioni del giunto bullonato di connessione 1/2"
    Diametro interno del tubo 12 mm
    Materiale del sistema di tubi Tubo ondulato flessibile in acciaio pregiato
    Materiale del basamento Polistirolo
    Temperatura d’acqua e temperatura in esercizio ammesse da 0,5°C a 60°C
    Pressione massima in esercizio 15 bar
    Dimensioni
    (altezza, profondità, larghezza)
    50 x 25 x 25 cm
    (incluso supporto mobile)
    Superficie per il montaggio del supporto 25 x 25 cm
    Peso senza carico 3 kg (incluso supporto mobile)
    Il prezzo di vendita IVA inclusa 1.596, EURO-
  3. 60 cm
    AcquaPhi Home
    Campo di applicazione Istallazione nella condotta principale
    Portata del flusso dell’acqua a 5 bar 2700 (litri all'ora)
    Dimensioni del giunto bullonato di connessione 1"
    Diametro interno del tubo 20 mm
    Materiale del sistema di tubi Tubo ondulato flessibile in acciaio pregiato
    Materiale del basamento Polistirolo
    Temperatura d’acqua e temperatura in esercizio ammesse da 0,5°C a 60°C
    Pressione massima in esercizio 15 bar
    Dimensioni
    (altezza, profondità, larghezza)
    60 x 30 x 30 cm
    (inclusa staffa di montaggio nella parte posteriore)
    Superficie per il montaggio del supporto --
    Peso senza carico 5,3 kg (inclusa staffa di montaggio nella parte posteriore)
    Il prezzo di vendita IVA inclusa 2.880, EURO-
NOTA IMPORTANTE

Per motivi legali vi facciamo notare quanto segue: come nella maggior parte dei metodi della medicina alternativa (es. omeopatia) o metodi delle cure naturali, anche nel caso di AcquaPhi i suoi effetti non sono ancora stati del tutto comprovati in senso rigorosamente scientifico. È solo negli ultimi tempi che la scienza ufficiale si sta aprendo a temi come la struttura dell’acqua o la memoria dell’acqua perciò nel futuro si aspettano corrispondenti risultati definitivi. Perciò i nostri clienti sono consapevoli che con AcquaPhi ricevono un prodotto che tuttora si trova al di fuori della scienza convenzionale. Vorremmo far notare che AcquaPhi non si offre per la diagnosi, la cura o prevenzione di malattie. Questo apparecchio non è stato prodotto per le cure mediche delle malattie ma come scopo ha arricchire la dieta quotidiana con acqua dinamizzata.

FAQs

Che cos'è AcquaPhi

AcquaPhi è un dispositivo innovativo per la produzione istantanea e illimitata di acqua dinamizzata dalla struttura simile all’acqua nelle cellule. La trasformazione dell’acqua normale di rubinetto in acqua strutturata viene svolta attraverso l’applicazione di un sistema pensato in cui vengono utilizzate speciali geometrie, vorticizzazioni, campi magnetici e materiali che simulano quelli che si trovano in natura. L’acqua trattata con questo metodo può rifornire più facilmente le cellule con acqua, piace molto e disseta. In poche parole si può affermare che si tratta di un’acqua che assomiglia all’acqua delle fonti di montagna.

È possibile provare scientificamente gli effetti di AcquaPhi?

Uno studio scientifico (tesi di laurea) sugli effetti di AcquaPhi sugli utenti è stato realizzato nel maggio 2013 all’Università di Bari, sotto la guida del mentore prof. Domenico Spinazzola, campo professionale di medicina preventiva (medicina e chirurgia).

Fino ad oggi abbiamo una serie di testimonianze sugli effetti di AcquaPhi sull’acqua, il che conferma il nostro approccio. Esse sono enumerate anche nella citata tesi di laurea. Qui rientrano rilevazioni come l’aumento della crescita delle piante con un sapore migliore e più fresco, assenza di sedimenti di calcare, una pelle più liscia e delicata ecc.

Come nel caso della maggior parte dei metodi della medicina alternativa, anche nel caso di AcquaPhi l’effetto non è stato comprovato in definitiva in senso scientifico. Soltanto negli ultimi tempi la scienza ufficiale si sta aprendo verso temi come la struttura dell’acqua e la memoria dell’acqua e per questo in futuro si aspettano corrispondenti risultati definitivi. Perciò i nostri clienti sono coscienti che con AcquaPhi ricevono un prodotto che si trova al di fuori dei limiti della scienza convenzionale.

Anche quando può dare solo affermazioni generali sugli effetti e sulla tecnica di attivazione dell’acqua, siamo conviti che l’approccio del pioniere dell’acqua Viktor Schauberger – capire e copiare l’acqua – porta verso la creazione della migliore acqua per la nostra salute e ciò è stato preso in considerazione nello sviluppo di AcquaPhi in modo universale ed essenziale. Molti clienti di tutto il mondo sono molto soddisfatti di AcquaPhi e non vogliono più starne senza.

Quanta acqua attivata cioè dinamizzata si deve bere?

Per sfruttare il totale vantaggio dell’acqua strutturata, è consigliato bere 2 litri al giorno.
All’inizio nelle persone fortemente intossicate si possono manifestare i sintomi classici della rimozione di sostanze tossiche come stanchezza e diarrea. Questi sintomi spariscono di nuovo ma si deve proseguire con l’assunzione dell’acqua attivata per non interrompere il processo di rimozione di sostanze tossiche.

Quanto tempo l’acqua AcquaPhi rimane attiva? Va conservata in frigorifero?

L’acqua rimane attiva per mesi e non perde effetto. Può essere conservata in frigorifero e a temperatura ambiente. Si preferisce conservarla in bottiglie di vetro. I contenitori di plastica spesso contengono ammorbidenti nocivi che possono andare nell’acqua.

Effetto sugli animali e sulle piante

L’acqua attivata cioè strutturata è preferita d’istinto dagli organismi biologici cioè dagli animali. È stata notata una crescita accelerata delle piante.

Perché l’acqua strutturata con “struttura esagonale” è così importante?

Esistono studi secondo i quali l’acqua vitalizzata grazie alla sua struttura specifica conduce meglio e più velocemente importanti segnali biologici, migliora il rifornimento di sostanze nutritive e favorisce l’eliminazione di metalli pesanti e altre sostanze tossiche. Secondo il dott. Mu Shik Jhon l’acqua strutturata con geometria esagonale è prevalentemente presente nelle cellule sane, protegge la struttura del DNA e aiuta molti processi di scambio di sostanze. Le malattie e l’invecchiamento vanno mano nella mano con la perdita di quest’acqua strutturata.

È possibile cucinare con acqua AcquaPhi?

Uno dei particolari vantaggi di AcquaPhi è la possibilità di produrre acqua attivata subito e dappertutto grazie a questo dispositivo. Naturalmente, quest’acqua può essere utilizzata per cucinare. Così come migliora il solo sapore dell’acqua, nello stesso modo aumenta il valore dei piatti preparati. Spesso viene menzionato che, per esempio, il caffè ha un sapore più delicato e nel contempo possiede un aroma più intenso. Con quest’acqua si possono preparare impasti e la frutta e la verdura possono essere lasciati per qualche minuto in quest’acqua e in tal modo aumenta il loro valore in senso biofisico.

Possono i bambini bere l’acqua AcquaPhi?

Sì, naturalmente. Il dott. Mu Shik Jhon scrive nel suo libro “Acqua esagonale. La chiave della salute”: „I bambini nascono con l’acqua nelle cellule che è quasi totalmente composta da acqua altamente strutturata. Se dall’infanzia bevono acqua simile a quella nelle cellule, allora questo può contribuire alla salute.“

Perché si dovrebbe fare il bagno nell’acqua attivata?

Il nostro corpo contiene 70-80% di acqua. Se si prende in considerazione il numero di molecole, il 99% di tutte le molecole nel nostro organismo sono molecole d’acqua. È stato notato che l’acqua attivata trasmette in una certa quantità le proprie proprietà biofisiche sull’acqua normale che si trova nelle vicinanze. Nello studio „DNA, Waves and Water“ del premio Nobel Luc Montagnier e del fisico quantistico Emilio Del Giudice questi effetti sono spiegati scientificamente grazie alla proprietà del “campo quantistico”. Quando si fa il bagno nell’acqua attivata indirettamente si attivano le molecole d’acqua nell’organismo attraverso l’acqua per il bagno.

Azione sul calcare

AcquaPhi ha un effetto utile sulla struttura del calcare. Il calcare normale viene trasformato in “aragonite”. L’“aragonite” è un tipo di calcare che non si deposita sulle pareti cioè sulle superfici.
Anche il calcare che si è già depositato nelle tubature con il tempo si trasforma in “aragonite”. Allora può succedere che vadano a staccarsi completamente interi pezzi di calcare. Per questo motivo può succedere che nei setacci dei rubinetti vengano trovati pezzi di calcare.
AcquaPhi non elimina il calcare, ma cambia la sua struttura. Per questo motivo quando si misura la durezza dell’acqua, non si può notare alcun cambiamento.

L’acqua trattata con AcquaPhi perde di nuovo la sua struttura quando si riscalda?

Le molecole d’acqua si organizzano in gruppi. Poco oltre il punto di congelamento (0° Celsius) una “pallina di molecole d’acqua” contiene circa 700 molecole d’acqua, su 20°C 450, su 37°C 400 e nel passaggio dallo stato liquido allo stato gassoso, cioè quando l’acqua bolle, almeno 50 molecole d’acqua.
Tali connessioni di molecole d’acqua in generale si chiamano “cluster d’acqua” dalla parola inglese “cluster” = ammasso. Per questo motivo con l’ebollizione dell’acqua non si possono “cancellare” le informazioni della preistoria e viceversa la stessa acqua AcquaPhi possiede ancora corrispondenti informazioni naturali in forma di vapore. Il trattamento con AcquaPhi imprime nell’acqua informazioni che hanno come conseguenza la formazione di una struttura esagonale. L’acqua dinamizzata cioè attivata ha proprietà tipiche che restano intatte anche in forma riscaldata. Così viene riportata l’informazione sull’intenso, ma nel contempo delicato aroma del caffè e del tè che contiene acqua in forma riscaldata.

L’acqua trattata con AcquaPhi mantiene la sua struttura anche se passa per i condotti?

Sì, la struttura viene mantenuta. Il naturalista Viktor Schauberger, i cui studi rappresentano la base dello sviluppo di AcquaPhi, ha dichiarato che l’acqua “muore” se viene fatta circolare in condotti di sezione circolare. Perciò questa domanda è legittima. Adesso l’acqua AcquaPhi è dinamizzata così fortemente che “sopravvive” senza problemi il passaggio attraverso condotti molto lunghi (ciò significa: le strutture vengono mantenute). Per questo motivo l’acqua AcquaPhi rimane stabile per mesi e può essere conservata senza problemi.

Qual è la differenza tra AcquaPhi e gli altri dispositivi per la produzione di acqua attivata cioè dinamizzata cioè strutturata?

La maggior parte dei sistemi nel campo dell’attivazione dell’acqua si limitano a “copiare” le frequenze cioè le informazioni biologicamente adeguate attraverso informazioni già esistenti, senza prima “aver cancellato la vecchia memoria”. Quando ci vengono in mente le videocassette, un nuovo film si poteva registrare su un vecchio film sulla stessa cassetta. Però nel frattempo si è constatato che la qualità dell’immagine è deteriorata a differenza del fatto che su una nuova cassetta sarebbe stata migliore. Come il nastro magnetico della videocassetta, così anche l’acqua conserva le informazioni. Per assicurare la qualità delle informazioni ed evitare che oltre alle nuove informazioni rimangano anche alcune informazioni vecchie, è necessario “cancellare” la vecchia memoria dell’acqua per ottenere la più alta qualità dell’acqua. AcquaPhi (con la connessione ½“) „cancella“ la vecchia memoria dell’acqua su una distanza di quasi 4 metri. AcquaPhi nella versione “home“ (con la connessione ¾“) lo fa su una distanza di quasi 7 metri. Questo viene ottenuto grazie alla rotazione dell’acqua in un campo magnetico indirizzato in modo specifico. Quanto ne sappiamo, al momento non siamo a conoscenza di alcun altro dispositivo che ottiene una “formattazione” così dettagliata della struttura dell’acqua.
Dopo aver cancellato, si “imprimono” informazioni nuove. Queste informazioni vengono preparate con una miscela speciale di materiali “Mixos”, portatore di informazioni, su cui si sono fatte ricerche per 20 anni. Facendo differenti prove con diversi materiali e frequenze naturali si è potuto constatare che “Mixos” ottiene lontanamente i migliori risultati. Al momento AcquaPhi è l’unico “dispositivo per l’acqua” che “utilizza Mixos”. Tra le caratteristiche già citate c’è il fatto che in AcquaPhi le vibrazioni naturali sono estremamente amplificate. Ciò si ottiene in gran parte grazie alla forma specifica dell’uovo secondo “l’angolo d’oro”. Questa forma è stata scoperta dal produttore di AcquaPhi nel 2002 e pubblicato nella rivista di Schauberger „Implosion“. Al momento AcquaPhi è l’unico dispositivo che utilizza questa geometria speciale ed è tutelato da un adeguato piccolo brevetto. In questa forma speciale a forma d’uovo rientra anche il “riempimento a strati secondo W. Reich” ottenuto con strati organici e metallici a vicenda. Con questo scopo sono abilmente integrati i tubi di metallo e l’acqua biologica ed inoltre corrispondono al “modello di Torkado” (una struttura universale a vortice della toroide secondo la fisica Gabi Müller).

Perché il dispositivo è costruito nelle proporzioni dell’“angolo d’oro” e non è che ”l’angolo d’oro” si riferisce solo alla scatola della guida o anche alle altre componenti all’interno del dispositivo?

Viktor Schauberger ha consigliato di “copiare la natura” per poter creare i processi di sviluppo. La natura “utilizza” le geometrie non euclidiane come la curva, la spirale e l’uovo. È interessante che la vita nasce dall’uovo. Perfino l’utero ha la forma d’uovo. “L’angolo d’oro” (“Geometria-Phi”) è presente come una costante in tutto l’universo e nella natura. Si è imposta l’idea di calcolare e utilizzare la forma d’uovo secondo “l’angolo d’oro”. Tranne la scatola della guida, anche le tubature all’interno del dispositivo sono formate secondo la geometria-Phi.

Per quanto tempo dura l’efficacia del materiale "Mixos" che dà informazioni cioè la sua efficacia è limitata nel tempo?

Secondo i dati del produttore di “Mixos”, nell’AcquaPhi “Mixos” ha un efficacia illimitata nel tempo.

Nell’apparecchio sono installate parti meccaniche o la vorticizzazione è ottenuta grazie al sistema di tubi?

All’interno di AcquaPhi non ci sono parti installate. La tubatura è ininterrotta da capo a fine. La tubatura si attorciglia a distanza regolare cioè “si spiralizza” e conseguentemente l’acqua si vorticizza.

Ha AcquaPhi cioè l’acqua strutturata influsso sul valore del pH?

Fino ad ora è stato constatato che il valore del pH aumenta leggermente indipendentemente dall’acqua di partenza e che nella maggior parte dei casi rimane sul valore di 7,4 (leggermente basico) che per fortuna corrisponde al “valore ideale” per le cellule nel corpo. Secondo gli studi di Schauberger ciò è da aspettarsi perché al “principio di implosione” costruttivo corrisponde l’acqua basica (pH > 7), mentre al “principio di esplosione” distruttivo corrisponde l’acqua acida (pH < 7). Tuttavia, l’effetto di AcquaPhi cioè dell’acqua strutturata sul valore del pH dovrebbe essere studiato più in dettaglio. Le prime ricerche sono state condotte all’Università di Neapel (prof. Elia). Secondo la termodinamica di Prigogine la temperatura di mescolamento aumenta quando nell’acqua si creano strutture sovrastanti. Ad esso si unisce il valore del pH, anch’esso in aumento, perciò tramite la strutturazione è possibile spiegare il valore del pH leggermente in aumento nell’utilizzo di AcquaPhi. Poiché questo tema non è stato esaminato del tutto, non possiamo fare l’affermazione che AcquaPhi cioè l’acqua strutturata ha effetto sul valore del pH.

È necessario usare i filtri per l’acqua se si utilizza AcquaPhi?

AcquaPhi è stato sviluppato per l’utilizzo dell’acqua potabile e non possiede un effetto di filtro poiché si parte dal presupposto che l’acqua è già ripulita dalle sostanze nocive cioè non sono raggiunti i valori limiti di legge. AcquaPhi lavora con la struttura dell’acqua. Comunque, il fatto è che l’acqua potabile è in parte sovraccaricata anche quando non si raggiungono i valori limite di legge. In tal caso AcquaPhi si può combinare con ogni tipo di sistema di filtrazione. Per problemi diversi esistono sistemi di filtrazione diversi adatti per la rispettiva situazione. Se, per esempio, nell’acqua sono presenti residui di medicinali, allora essi si devono filtrare. Tuttavia, con la filtrazione non si elimina l’effetto. Questi residui lasciano traccia nella “memoria dell’acqua” e in senso omeopatico hanno un effetto negativo sull’organismo. Qui AcquaPhi gioca un ruolo importante perché la “memoria dell’acqua” viene completamente “cancellata”. Perciò la combinazione di filtri e AcquaPhi ha senso in certi casi. Nel caso di utilizzo di filtri e altri elementi da installare, è sempre meglio installare AcquaPhi alla fine perché in tal modo l’acqua per ultimo passa attraverso AcquaPhi.

Esiste una prova che l’acqua sia “migliore” poiché il sapore non rappresenta un criterio di qualità e l’acqua che viene lasciata posare più a lungo nella maggior parte dei casi cioè in ogni caso ha un sapore diverso, dunque come l’acqua “versata da poco” dal rubinetto?

L’acqua che scorre da AcquaPhi ha subito un sapore diverso (“dolciastro”, fresco – come l’acqua delle sorgenti di montagna) senza doverla lasciare posare prima e questo è stato notato e confermato da quasi tutti i clienti. Tuttavia, anche se non rappresenta un particolare criterio scientifico, lo stesso è alquanto eccezionale e ripetibile.

Soltanto negli ultimi tempi la scienza ufficiale si sta avvicinando al tema della struttura dell’acqua e se ne occupa seriamente. Esistono più ragioni per questo, come ha descritto il prof. Pollack nell’introduzione del suo libro „The fourth Phase of water“. Al momento è possibile procurare indirettamente una prova in forma di fotografie di cristalli e dell’effetto sui sistemi biologici. Tranne la fotografia di cristalli che ha sviluppato, il defunto ricercatore giapponese Masaru Emoto ha proposto un semplice criterio di analisi che tuttavia non può essere rinnegato: la migliorata crescita delle piante. Ed è proprio il caso dell’utilizzo di AcquaPhi.

Sul tema della struttura migliorata dell’acqua se l’acqua si lascia posare. Sembra che sia davvero il caso che l’acqua, dopo essere fuoriuscita da AcquaPhi, matura qualitativamente ancora un po’. Ciò può essere accertato molto chiaramente in base al sapore ancora più dolce il che è confermato da un gran numero di clienti. Questo può essere spiegato in base alle scoperte del prof. Pollack nominato in precedenza. Lui ha accertato che sulle superfici idrofile (quelle che attirano l’acqua) le molecole d’acqua si organizzano nella struttura esagonale del favo. Quanta più energia l’acqua possiede, tanto più è spesso lo strato d’acqua strutturata. Inoltre, si può trattare di energia di radiazione (luce, calore), ma anche di vorticizzazione (dinamizzazione). In questo senso AcquaPhi aumenta il livello di energia dell’acqua.

Per strutturare l’acqua è necessario un certo tempo, perciò si può spiegare la “maturazione”. AcquaPhi si occupa dell’aumento di energia che ha come conseguenza la strutturazione. Adesso sorge subito una domanda: “Dunque è necessario lasciare posare l’acqua AcquaPhi prima di berla?” Solamente se si pensa al sapore. Altrimenti non c’è bisogno di aspettare poiché nelle cellule del nostro corpo esisto un’innumerevole quantità di superfici idrofile sulle quali con il tempo si accumula l’acqua “energizzata” in modo strutturato.

Con AcquaPhi ci troviamo in un campo innovativo. Nelle innovazioni molte prove (scientificamente accettate in generale) sono ancora aperte nello stadio iniziale. Se con il tempo si eseguono, l’innovazione si trasforma in “stato delle tecnica” e non rappresenta più un’innovazione. Con AcquaPhi entriamo con coraggio e ingaggio in una “terra nuova” che si sta esplorando gradualmente. Il mondo necessita di altre tecniche in armonia con la natura. Schauberger ha raccomandato di osservare e copiare la natura. Crediamo in questo approccio e AcquaPhi è stato creato basandosi su di esso.

Dove si può sapere di più sul tema dell’”acqua strutturata” e dei suoi effetti cioè sui riferimenti qui esposti?
  • Bachmann, K.: Wasser: Das magische Element (Acqua: Elemento magico, in: GEO Magazin (2006), 07.
  • Bergsmann, O.: Struktur und Funktion des Wassers im Organismus. Versuch einer Standortbestimmung (Struttura e funzione dell’acqua nell’organismo. Un tentativo di stabilire lo stato attuale), Vol. 14, Vienna 1994.
  • Elia, V. et al.: The ‘Memory of Water’: an almost deciphered enigma. Dissipative structures in extremely dilute aqueous solutions, u: Homeopathy. 96 (2007), 3, pp. 163–169.
  • Eyring, H. et al.: Significant Liquid Structures. VI. The Vacancy Theory of Liquids, u: Proceedings of the National Academy of Sciences. 47 (1961), 4, pp. 526–537.
  • Fellin, A.: *Das richtige Wasser für Ihre Gesundheit. Welches Wasser ist wirklich rein? So beugen Sie Krankheiten vor und steigern Ihr Wohlbefinden (La vera acqua per la vostra salute. Quale acqua è davvero pulita? In questo modo prevenite le malattie e aumentate il vostro buono stato) Stuttgart 2006.
  • Jhon, M. S. et al.: Hexagonales Wasser. Der Schlüssel zur Gesundheit (Acqua esagonale. La chiave della salute) la prima edizione tedesca, Potsdam 2008.
  • Ludwig, R.: Wasser: Von Clustern in die Flüssigkeit (Acqua: da cluster a fluido) in: Angewandte Chemie (Chimica applicata). 113 (2001), pp. 1856–1876.
  • Merkel, W.: Immer mehr bizarre Eigenarten beim Wasser entdeckt. Wasser ist der bestuntersuchte Stoff und gibt doch noch viele Rätsel auf. Seine bizarren Eigenschaften machen es zum Medium des Lebens (Nell’acqua si scoprono tutte le caratteristiche più bizzarre. L’acqua è la sostanza più ricercata, ma suscita sempre molti enigmi. Le sue proprietà bizzarre la rendono il media della vita),
  • Pollack, G. H.: Water and Health,
  • Pollack, G. H.: The fourth phase of water. Beyond solid, liquid, and vapor, Seattle, WA 2013.
  • Roy, R. et al.: The Structure Of Liquid Water. Novel Insights From Materials Research; Potential Relevance To Homeopathy, u: Materials Research Innovations. 9 (2005), 4, pp. 577–608.
  • Schauberger, V. et al.: Das Wesen des Wassers. Originaltexte, herausgegeben und kommentiert von Jörg Schauberger (L’essenza dell’acqua. Testi originali, pubblicati e commentati da Jörg Schauberger), 4th Edition, 2012, Baden, München 2006.
  • Vaiger, M. et al.: Water. Die geheime Macht des Wassers (Acqua. Il segreto del potere dell‘acqua), München 2010.

Dove posso acquistare VITA-LIFE AcquaPhi ?

VITA-LIFE AcquaPhi può essere acquistato dopo una consulta dettagliata con voi sul posto con il partner di vendita VITA-LIFE. In alternativa potete ordinare qui VITA-LIFE AcquaPhi e senza alcuna precedente consulta dettagliata.

AcquaPhi Scegliere il modello (i prezzi includono l’IVA)
Metodo di pagamento preferito

Vi contatteremo per passi ulteriori.